Fashion Sale Hier klicken Jetzt informieren indie-bücher Cloud Drive Photos UHD TVs Learn More Indefectible Sculpt Bauknecht Kühl-Gefrier-Kombination A+++ Hier klicken Fire Shop Kindle PrimeMusic Autorip Summer Sale 16

Kundenrezensionen

5,0 von 5 Sternen1
5,0 von 5 Sternen
5 Sterne
1
4 Sterne
0
3 Sterne
0
2 Sterne
0
1 Stern
0

Ihre Bewertung(Löschen)Ihre Bewertung
Sagen Sie Ihre Meinung zu diesem Artikel

Derzeit tritt ein Problem beim Filtern der Rezensionen auf. Bitte versuchen Sie es später noch einmal.

am 29. November 2013
Sicilia, o cara è un libro che racconta il viaggio del bambino Giuseppe Culicchia a la terra dove suo padre è nato. La Sicilia, dice Giuseppe quando comincia, “è una terra de favole.” Per lui questa isola era veramente un luogo fantastico, inimmaginabile, per che lui ha cresciuto con tutte le storie del suo padre Francesco.
Il padre è nato a Sicilia e dopo la II Guerra Mondiale ha immigrato a Torino, come tanti altri siciliani e italiani del Sud. Se può pensare che lui cercasse lavoro a la FIAT, ma lui no voleva lavorare a la FIAT per un motivo misterioso. A Torino lui ha appreso a parlare il Piemontese, si è sposato e faceva il barbiere. La vita per le immigranti era difficile, c'erano molti preconcetti ma Francesco si faceva rispettare. Per la sua famiglia, sempre raccontava le storie della sua infanzia e adolescenza, sempre cucinava il pesce come gli siciliani lo fanno. Anche la madre ha appreso a cucinare il pesce come lei no poteva prima immaginare. Francesco, come tutta la gente de Sicilia aveva la pelle oscura e gli occhi chiari. Questi accendevano quando il pescivendolo passava per la strada.
Le storie che Giuseppe ascoltava erano su i suoi noni, su le cavalli da corsa, gli amici, la Guerra... Il nono per esempio aveva una personalità forte, era un uomo severo e giusto. La nona era sempre triste e vestiva sempre nero. Per tutte le favole ci sono elementi che trasmettono a lettori com’era la situazione. Le descrizioni sono ricce ed emozionanti.
Il viaggio che la famiglia de Giuseppe ha fatto alla Sicilia è un evento molto grande per il bambino. Lui pensava che andasse a un altro mondo, a un altro universo. Con le descrizioni della partita, del treno, deli profumi e colore, delle prime impressioni che lui ha avuto, li lettori possano fare una idea della fantasia de un bambino de quell'epoca.
0Kommentar|Eine Person fand diese Informationen hilfreich. War diese Rezension für Sie hilfreich?JaNeinMissbrauch melden